Patatine al tartufo: i segreti per prepararle alla perfezione

0
52

Le patatine al tartufo sono un piatto sfizioso e delizioso che si gusta bene sia come contorno che come aperitivo. Si accompagnano perfettamente ai piatti a base di carne, come una succosa bistecca ai ferri, o ad un nutriente uovo al tegamino (magari arricchito con un po’ di tartufo grattugiato).

Preparare questo piatto è semplice e bastano pochissimi minuti. Per la riuscita è importante scegliere ingredienti di qualità, quindi opta per delle buone patate e per un olio di frittura che mantenga bene la temperatura. Vediamo ora come servire delle patatine al tartufo friabili e profumate.

NOTA: La qualità della frittura è importantissima. Le friggitrici ad aria sono la migliore soluzione che oggi abbiamo a disposizione.Soprattutto se pur friggendo di rado, non vogliamo rinunciare al piacere di una grande frittura.

Ingredienti per le patatine fritte al tartufo

Per le tue patatine fritte al tartufo avrai bisogno di:

  • 4 patate grandi a pasta gialla;
  • Abbondante olio per friggere;
  • Sale q.b.;
  • Tartufo grattugiato q.b.;
  • Parmigiano q.b.

Le patate a pasta gialla sono da preferire a quelle a pasta bianca, perché contengono meno acqua e per questo risultano più croccanti una volta fritte. Per friggere sono ottimi l’olio di girasole e quello di arachidi. Resistono bene alla temperatura e non si deteriorano in cottura.

Come preparare le patatine fritte al tartufo

Iniziamo lavando e pelando le patate. Poi bisogna tagliarle longitudinalmente in striscioline sottili e il più possibile uguali. Si può anche usare un taglia patate apposito. Lasciamo riposare gli stick in acqua ghiacciata per un’ora circa.

Passato il tempo è importante scolarle e asciugarle con molta attenzione. Nel frattempo mettiamo a scaldare l’olio in una padella con i bordi alti o in una friggitrice. Non appena l’olio sarà alla giusta temperatura, cuociamo gli stick poco alla volta fino a doratura.

Consigliamo di non cuocere le patate tutte insieme per evitare che la temperatura dell’olio si abbassi troppo e rovini la frittura. Scoliamo le patatine fritte su della carta da cucina, cercando di eliminare l’eccesso di olio. In una scodella condiamo subito con sale, parmigiano grattugiato e tartufo grattugiato.

Serviamo su un piatto da portata. Le patatine vanno mangiate calde per non perdere la croccantezza e non rovinare l’aroma del tartufo.

Errori da evitare e consigli utili

Il tartufo non va mai grattugiato con il frullatore, potrebbe rovinarne sapore e aroma a causa dell’aumento repentino di temperatura. È consigliabile usare una grattugia a maglie fine. L’olio per la frittura delle patatine al tartufo deve sempre essere fresco. Un olio vecchio, o uno già usato per alte fritture, può influire negativamente sulla riuscita della ricetta.